TUTTI A “LOURDES” – il filmato prima della realtà

E’ stato a Notre-Dame des Champs che ci siamo incontrati per un momento di preghiera fraterna prima di assistere alla proiezione del film “Lourdes”.

“Superare in noi la tentazione dell’indifferenza”

Guidati da Etienne Villemain, co-fondatore di Fratello, da Laurent Landete e da Don Bourgoin, vicario parrocchiale di Notre Dame des Champs (Parigi, Francia) che ci accoglieva, eravamo invitati a “superare in noi stessi la tentazione dell’indifferenza”. Alla fine di questa preghiera ci sono stati dati due rosari: uno per noi e uno da regalare.

Con queste esortazioni in mente, ci siamo diretti al cinema per assistere al film “Lourdes” per un elettroshock di umanità.

Al lancio del film, l’attenzione era palpabile: non bisognava perdere una briciolina di questo documentario. E poi sono iniziati 91 minuti di immagini sconvolgenti, di persone che soffrono che toccano, di preghiere sussurrate sullo sfondo dell’Ave Maria. 91 minuti per mostrare che a Lourdes, i poveri, gli abbandonati, i malati sono al centro e al loro posto. 91 minuti realizzati da Thierry Demaizière e Alban Teurlai, rispettivamente agnostico e ateo ma profondamente toccati da ciò che avevano visto a Lourdes. “Abbiamo avuto l’intuizione che Lourdes doveva essere un crogiuolo di umanità e che doveva accaderci qualcosa di un po’ pazzo sulla condizione umana ».

Quando le luci si sono riaccese, gli occhi erano bagnati e non c’era nessun rumore. Sixtine Léon-Dufour, autore del film, ha poi preso la parola per raccontarci la genesi e direcene di più sul continuazione del progetto. Ci ha dato notizie dei testimoni incontrati sullo schermo, come se fossero già vecchi amici. Che gioia vedere il tessuto fraterno che si era creato dopo la proiezione e il successo del film!

Questo “melting pot dell’umanità”, ci siamo presto – una cinquantina di giorni! Questo film ce l’ha confermato, Fratello ha il suo posto a Lourdes. E probabilmente non è per niente che è stato scelto questo tema:

“Beati i poveri, perché il regno dei cieli è vostro” (Lc 6,20).

Lourdes, preparati, stiamo per arrivare!

Il nostro sito utilizza i cookie per fornire un'esperienza utente di qualità e per misurare l'audience. Continuando a navigare in questo sito, accettate l'uso dei cookie alle condizioni previste dalle nostre note legali.